Unioncamere Piemonte Unioncamere Piemonte Piemonte Congiuntura

IV trimestre 2006 

05/04/11 11:19

CONGIUNTURA PIEMONTESE: LA PRODUZIONE INDUSTRIALE
DEL IV TRIMESTRE 2006 CRESCE DI 4 PUNTI PERCENTUALE
PORTANDO LA VARIAZIONE COMPLESSIVA ANNUALE AL +3,1%

La filiera autoveicolare, l’elettronica la metalmeccanica tra gli attori principali del
consolidamento della ripresa produttiva
A partire dal dato positivo di fine 2005, che ha interrotto la serie negativa di diciotto trimestri
consecutivi, la produzione industriale piemontese ha continuato a crescere. Il dato del IV
trimestre 2006 rappresenta infatti il quinto risultato positivo consecutivo.
Nel periodo ottobre-dicembre 2006, la variazione tendenziale grezza (ossia confrontata
sullo stesso trimestre dell’anno precedente) è stata di +4,0 punti percentuale, crescita
che supera per intensità quella complessiva nazionale (+3,0%). L’incremento
produttivo registrato nel IV trimestre dell’anno segue quelli del III e II trimestre, entrambi
pari a 2,1 punti percentuale, e quello del 4,6% rilevato nel I trimestre. Complessivamente,
la crescita media annuale ha quindi raggiunto il 3,1%.
Accompagnano il dato sulla produzione industriale i buoni risultati ottenuti da tutti gli
indicatori osservati: sono aumentati il fatturato e gli ordinativi interni ed esteri, ed è
forte l’ottimismo rispetto ad una continua crescita produttiva a breve termine.
Questi sono alcuni dei risultati emersi dalla 141ª “Indagine congiunturale sull’industria
manifatturiera” realizzata da Unioncamere Piemonte in collaborazione con gli uffici studi
delle Camere di commercio provinciali. La rilevazione è stata condotta nel mese di
gennaio con riferimento ai dati del periodo ottobre-dicembre 2006, e ha coinvolto
1.028 imprese industriali piemontesi, per un numero complessivo di 96.676 addetti e un
valore pari a 43,3 miliardi di euro di fatturato.
"Ottime notizie dal fronte congiunturale. Il 2006 si è chiuso in accelerazione per quanto
riguarda la produzione industriale: le imprese piemontesi hanno ritrovato competitività e
capacità produttiva in misura superiore alla media nazionale. Con uno slancio tendenziale del
+4% riferito all’ultimo trimestre del 2006, l’industria piemontese ha creato tutti i presupposti
per un'ulteriore crescita e un rinnovato sviluppo nel corso del 2007.
È inoltre importante sottolineare una sorta di "record congiunturale": tutti i settori e tutte le
province hanno dichiarato volumi di produzione in aumento. Le opinioni degli imprenditori sul
breve termine, infine, sono migliori rispetto a quelle rilevate nel trimestre precedente.
È ora il momento di consolidare questi segnali positivi e di trasformare la ripresa in una
crescita duratura" commenta Renato Viale, presidente di Unioncamere Piemonte.

  
 Comunicato.pdf (602 Kb)
 Newsletter.pdf (669 Kb)
 Rassegna.pdf (1059 Kb)
3 oggetto(i)

 

© 2006 - 2020 Questlab s.r.l.
Powered by questlab srl laboratorio di indagini online, osservatori e ricerca statistica socio-economica