Unioncamere Piemonte Unioncamere Piemonte Piemonte Congiuntura

III trimestre 2010 

05/04/11 12:36

CONGIUNTURA PIEMONTESE: NEL III TRIMESTRE 2010
LA PRODUZIONE INDUSTRIALE AUMENTA DEL 6,8%
RISPETTO ALLO STESSO PERIODO DEL 2009

Metallurgia, chimica e tessile trainano il comparto manifatturiero piemontese
Prosegue, nel III trimestre del 2010, il cammino di ripresa dalla profonda crisi internazionale
che ha travolto anche il comparto manifatturiero piemontese nel biennio 2008-2009. Se già
all’inizio dell’anno era avvenuta l’attesa inversione di tendenza, per il tessuto produttivo locale
si contano ormai tre trimestri consecutivi di crescita.
Nel periodo luglio-settembre 2010, la variazione tendenziale grezza della produzione
industriale sullo stesso trimestre dell’anno precedente è stata, infatti, di +6,8 punti
percentuale, risultato migliore rispetto a quello registrato a livello nazionale (+5,2%). Tale
incremento va valutato con cautela - come già segnalato a proposito della dinamica del I e II
trimestre - poiché la variazione è misurata rispetto al periodo luglio-settembre 2009, momento
in cui il sistema produttivo regionale si trovava ancora nella fase più complessa della crisi.
La buona performance del tessuto manifatturiero regionale non si associa, tuttavia, a risultati
altrettanto incoraggianti sul fronte degli altri indicatori congiunturali: sia gli ordinativi
provenienti dal mercato interno che quelli da oltre confine hanno scontato, infatti, una
variazione negativa rispetto al periodo aprile-giugno, rispettivamente pari al -1,7% e -0,7%.
Va tuttavia sottolineato come tale dinamica dipenda anche dal tradizionale rallentamento delle
attività produttive nei mesi estivi. Quanto al fatturato, le imprese piemontesi registrano
mediamente un incremento dell’8,5% rispetto allo stesso trimestre del 2009.
Questi sono alcuni dei risultati emersi dalla 156ª “Indagine congiunturale sull’industria
manifatturiera” realizzata da Unioncamere Piemonte in collaborazione con gli uffici studi
delle Camere di commercio provinciali. La rilevazione è stata condotta nei mesi di ottobre e
novembre 2010 con riferimento ai dati del periodo luglio-settembre 2010 e ha coinvolto
1.084 imprese industriali piemontesi, per un numero complessivo di 93.856 addetti e un
valore pari a 37,0 miliardi di euro di fatturato.
“Anche nella nostra regione si evidenzia una crescita produttiva caratterizzata da forti
incertezze: a fronte di un buon risultato della produzione industriale nel III trimestre, non si
può sottovalutare una decisa ‘caduta’ di ottimismo degli imprenditori intervistati. Un futuro
incerto, quindi, che non offre garanzie per poter far ripartire in modo efficace investimenti e
innovazione - commenta Ferruccio Dardanello, Presidente Unioncamere Piemonte -.
Soprattutto in questa fase cruciale, le Camere di commercio continuano ad essere dalla parte
delle imprese al fine di sostenerne la crescita e la voglia di mettersi in gioco”.

  
 Comunicato.pdf (98 Kb)
 Newsletter.pdf (1310 Kb)
 RASSEGNA.pdf (3018 Kb)
3 oggetto(i)

 

© 2006 - 2020 Questlab s.r.l.
Powered by questlab srl laboratorio di indagini online, osservatori e ricerca statistica socio-economica