Unioncamere Piemonte Unioncamere Piemonte Piemonte Congiuntura

III trimestre 2006 

05/04/11 11:16

CONGIUNTURA PIEMONTESE NEL III TRIMESTRE 2006:
L’INDUSTRIA MANIFATTURIERA, CON UN 2,1%,
RINFORZA LA PROPRIA RIPRESA PRODUTTIVA

La filiera autoveicolare e l’elettronica
tra gli attori principali del rilancio della manifattura
PIEMONTE. Il terzo trimestre 2006 in sintesi
Produzione industriale grezza +2,1% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno
Ordinativi interni -3,8% rispetto al trimestre precedente(aprile-giugno 06)
Ordinativi esteri -5,0% rispetto al trimestre precedente (aprile-giugno 06)
Fatturato +3,3% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno
Grado di utilizzo degli impianti 74%
A partire dal dato positivo di fine 2005, che ha rotto la serie negativa di diciotto trimestri
consecutivi, la produzione del tessuto industriale piemontese ha continuato a crescere. Nel III
trimestre del 2006 la variazione tendenziale grezza (ossia confrontata sullo stesso
trimestre dell’anno precedente) è stata, infatti, di +2,1 punti percentuale, valore
decisamente migliore di quello italiano, sostanzialmente stazionario (+0,1%). Il
segnale di un’effettiva ripresa del comparto industriale viene avvalorato dai buoni risultati
ottenuti da tutti gli indicatori osservati: sono aumentati il fatturato interno ed estero, ed
è forte l’ottimismo rispetto ad una continua crescita produttiva a breve termine.
Questi sono alcuni dei risultati emersi dalla 140ª “Indagine congiunturale sull’industria
manifatturiera” realizzata da Unioncamere Piemonte in collaborazione con gli uffici studi
delle Camere di commercio provinciali. La rilevazione è stata condotta nel mese di
ottobre con riferimento ai dati del periodo luglio-settembre 2006 e ha coinvolto
1.146 imprese industriali piemontesi, per un numero complessivo di 99.391 addetti e un
valore pari a 39,2 miliardi di euro di fatturato.
"Nel terzo trimestre del 2006 la produzione industriale piemontese ha continuato ad
aumentare, con una variazione positiva del +2,1% rispetto allo stesso periodo del 2005. Un
dato molto confortante - il quarto dato positivo consecutivo -, che ci induce ad affermare che
la pesante crisi produttiva è forse alle nostre spalle e che testimonia lo sforzo e l'impegno che
l'imprenditoria piemontese ha saputo investire per superare i difficili mesi passati. Un dato,
inoltre, che esprime anche una dinamica decisamente superiore a quella nazionale del +0,1%.
A livello settoriale si registrano le ottime performance, superiori del 5%, del settore
automotive e dell’elettronica e comunicazioni. Manifestano invece ancora difficoltà il tessile,
nonostante un buon inizio d’anno, e l’alimentare, che rimane sostanzialmente stabile”
commenta il presidente di Unioncamere Piemonte, Renato Viale.

  
 Comunicato.pdf (217 Kb)
 Newsletter.pdf (649 Kb)
 Rassegna.pdf (1471 Kb)
3 oggetto(i)

 

© 2006 - 2020 Questlab s.r.l.
Powered by questlab srl laboratorio di indagini online, osservatori e ricerca statistica socio-economica